"Marcello Milana fotografo a Itri 1933-1974".

E’ questo il titolo della tesi in storia e tecnica della fotografia presentata, nel febbraio 2002, a conclusione del corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, dedicata all’archivio fotografico che racchiude in sé le testimonianze di quarant’anni di vita itrana.

La scelta dell’argomento è stata dettata dalla consapevolezza dell’importanza rivestita dai materiali in esso contenuti, quali elementi capaci da un lato di offrire un contributo all’approfondimento di aspetti storico-fotografici generalmente poco trattati dalla bibliografia sull’argomento, dall’altro di porsi come vere e proprie “fonti visive” da cui partire per ripercorrere momenti significativi della storia di Itri dagli anni ’30 a quelli ’70. L’elaborazione del testo è stata preceduta da un lavoro di catalogazione che ha interessato solo parte delle numerosissime lastre e stampe conservate tutt’oggi in quella che fu, in Piazza Incoronazione, la casa-studio di Marcello Milana.

L’intento è stato quello di analizzare, nella maniera più completa possibile, la produzione del fotografo, toccandone gli svariati aspetti e, nello stesso tempo, mettendo in rilievo quelli che emergono in maniera evidente come nuclei pregnanti e centrali: il ritratto, le vedute, le testimonianze del culto della Madonna della Civita, le foto dei danni prodotti a Itri dalla seconda guerra mondiale, le foto-ricordo di matrimoni e comunioni. Questi sono i temi che ritornano, più o meno costantemente, lungo l’arco di attività del fotografo, di cui si è cercato di delineare lo sviluppo e i cambiamenti nelle scelte sia stilistiche che tecniche.

Inoltre, ripercorrere la vita e la produzione fotografica di Marcello Milana ha significato ritrovare metodi, gesti, oggetti ed accorgimenti del lavoro di fotografo ormai quasi scomparsi (riservati solo ad un ristretto numero di professionisti) o comunque celati all’osservazione dei più. Si tratta di procedimenti lenti ed accurati, a cominciare dalle stesse azioni che precedono lo “scatto” rispondendo ad un “immagine” ancora celata nella mente del fotografo (ad esempio, la sistemazione del fondale dipinto alle spalle del soggetto per creare una vera e propria “ambientazione” o “cornice”), per passare poi alle operazioni, tutte manuali, di sviluppo, stampa e ritocco che permettono all’immagine di passare sulla superficie della carta e di essere in tal modo consegnata alla memoria futura.

Donatella Apuzzo

Donatella Apuzzo, nata a Napoli nel 1976, laureata nel 2002 in Conservazione dei Beni Culturali con tesi in Storia e tecnica della fotografia dal titolo “Marcello Milana fotografo a Itri 1933-1974”, attualmente collabora con l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione di Roma dove si occupa della catalogazione del fondo fotografico Nunes Vais.

Indirizzo e-mail

___________________________________________________________

La tesi è diventata un libro.

Nel luglio 2003, la tesi è diventata un libro, grazie all'Ammistrazione Comunale di Itri-Assesssorato alla Cultura, all'Amministrazione Provinciale di Latina ed alla collaborazione della Pro-Loco.Si è offertà così l'occasione di riconsegnare alla città, ma anche agli appassionati,un momento importante della propria storia, che costituisce anche un momento della storia della fotografia, fatta da tanti piccoli artigiani che hanno rappresentanto, spesso con sacrifici,la vita dei nostri Paesi, lo svilupparsi delle comunità, le gioie, i lutti e le speranze di tanta gente comune.L'orgoglio dei politici,le feste religiose e quelle civili,la natura,il duro lavoro nei rimboscimenti come nelle piccole fabbriche. La prima edizione è andata esaurita. Nel 2004, l'Archivio Milana e l'Associazione Pro-Loco hanno provveduto ad una ristampa del libro, che contiene centinaia di fotografie in bianco e nero, in vendita nelle edicole di Itri, ma che può anche essere richiesto per posta alla Associazione Pro-loco che può spedire il libro aggiungendo al costo di 10 euro, le spese di spedizione.

La presentazione del libro si è svolta ad Itri, nel cortile del Castello medioevale, mercoledi' 30 luglio 2003, alle ore 20,00, alla presenza di un folto pubblico. Sono intervenuti:Giovanni Agresti,Sindaco di Itri;Raffaele Mancini, Assessore alla Cultura;Orazio la Rocca, giornalista, Marisa de' Spagnolis, archeologa;Augusto Milana,responsabile "Archivio Milana" e l’autrice Donatella Apuzzo.

Nel repertorio fotografico alcuni momenti della presentazione:

1- I saluti del sindaco di Itri, Giovanni Agresti.


2- L’intervento del giornalista Orazio La Rocca.


3- Pannelli fotografici con una selezione di foto di Marcello Milana.


4- L’intervento dell’autrice Donatella Apuzzo.


5- Uno scorcio sul pubblico:giovani e adulti.


6- Gli interventi,di Augusto Milana e della archeologa Marisa de’ Spagnolis.


7- L’Assessore alla Cultura Raffaele Mancini, al centro,
si intrattiene con relatori e pubblico.


8- Lo stand della Associazione Pro-Loco per la vendita del libro, il cui ricavato e’ servito all’autofinanziamento delle attivita’ culturali

Rassegna Stampa

LE GIORNATE FOTOGRAFICHE INTERNAZIONALI