Itri bassa:tra l'antico ed il moderno.

Si tratta della zona al tempo stesso più antica e più moderna del paese.è qui, infatti, lungo il tracciato, ben conservato, dell’Antica Via Appia che sorsero le prime locande per accogliere i viaggiatori della regina delle strade.Un percorso da fare a piedi ritrovando elementi delle più antiche abitazioni sopravvissute ai secolo ed ai bombardamenti.
Si tratta della zona al tempo stesso più antica e più moderna del paese.è qui, infatti, lungo il tracciato, ben conservato, dell’Antica Via Appia che sorsero le prime locande per accogliere i viaggiatori della regina delle strade.Un percorso da fare a piedi ritrovando elementi delle più antiche abitazioni sopravvissute ai secolo ed ai bombardamenti.

All’incrocio tra la Via Appia e la statale della Valle del Liri, nei pressi di Piazza Incoronazione, centro pulsante del paese dove si svolgono da sempre le grandi feste, si trova la scalinata fatta costruire nel 1810 da Gioacchino Mura.Nei pressi, la fontana,dono sempre di Murat,che ha soddisfatto, per quasi un secolo e mezzo, la sete della popolazione.Originariamente la fontana si trovava poco più avanti, davanti alla Chiesa dell'Annunziata.Secondo i racconti popolari fu fatta spostare dal parroco poichè il rumoreggiare delle popolane, che andavano a riempire le grandi pignatte di coccio di acqua, disturbava le funzioni religiose.

Murales realizzati dal pittore Claudio Capuano, in collaborazione con l'Associazione Pro-Loco

E siano, così alla Chiesa dell'Annunziata, la piu’ importante perche’ si trova nella parte bassa del paese centro degli avvenimenti degli ultimi cento anni. La Chiesa, le cui origini risalgono al 600, è stata ripetutamente distrutta. L’ultima volta durante la seconda guerra mondiale.E' stata ricostruita del dopoguerra e si presenta con un porticolo di stile gotico con tre portali con archi ogivali che hanno rispettato quelli del XVI secolo quando l’originaria cappella fu trafformata in una vera Chiesa.In un cappella della navata di sinistra, restaurata negli ultimi anni, viene custodita la statua d'argento della Madonna della Civita fatta realizzare con le donazioni di cittadini delle diverse famigle di Itri.La Chiesa dell'Annunziata, divenuta parrrocchia di Santa Maria Maggiore,costituisce il centro delle celebrazioni che si svolgono in paese al 20 al 22 luglio in onore della Madonna della Civita.

Itri nei diari dei grandi viaggiatori europei.

Antiche cartoline di Itri edite dal Bazar di Emilia Assaiante, serie 1942-43

Cartoline storiche edite dal Bazar di Emilia Assaiante dedicate al Santuario della Madonna di Civita dal 1928 al 1943

Seconda Guerra Mondiale ad Itri foto dell'Archivio Storico dell'Esercito degli Stati Uniti.

Scorci fotografici della Itri di oggi.